Cosa sono gli antiossidanti e perché sono importanti?

In questa guida completa scopriamo cosa sono e perché sono importanti per il nostro organismo.

Nutridoc logo
Pubblicato il 7 Settembre 2020
Redazione NutriDoc.it
antiossidanti-mirtilli

Gli antiossidanti sono sostanze che ricoprono una funzione molto importante nel nostro corpo poiché aiutano a combattere la formazione e l’azione lesiva dei radicali liberi.

I radicali liberi hanno ripercussioni negative su tutto il nostro organismo e favoriscono: il processo d'invecchiamento delle cellule, l’indebolimento del sistema immunitario e l’insorgere di malattie e forme tumorali.

Antiossidanti endogeni e antiossidanti esogeni

Gli antiossidanti sono molecole o enzimi che vengono prodotti dal nostro organismo (anche conosciuti come endogene), oppure possono essere introdotti nel nostro corpo attraverso il cibo. Quest’ultima categoria prende anche il nome di antiossidanti esogene.

Tra gli antiossidanti endogeni ritroviamo enzimi come la superossidodismutasi, la catalasi e il glutatione ridotto, e sostanze non enzimatiche come la vitamina E e C, i carotenoidi, i polifenoli e le antocianine.

Gli antiossidanti esogeni si trovano negli alimenti; tra i più conosciuti ricordiamo i polifenoli, le vitamine A, C ed E.

Gli antiossidanti si dividono in:

  • Primari o preventivi — la cui funzione è di ritardare o impedire il processo di ossidazione innescato dai radicali liberi;

  • Secondari — la cui funzione è d’interrompere il processo di ossidazione causato dai radicali liberi, ormai in processo.

A cosa servono gli antiossidanti

La funzione degli antiossidanti, come spiegato in precedenza, è quella di combattere la formazione e l’azione negativa dei radicali.

La maggior parte delle reazioni chimiche che avvengono nel nostro organismo per scomporre i nutrienti essenziali per la crescita e il corretto funzionamento di tutte le funzioni vitali rilasciano prodotti di scarto, cioè entità molecolari contenenti un elettrone spaiato e, per questo, sono entità estremamente reattive e instabili.

Non tutti i radicali liberi sono dannosi: questi svolgono una funzione importante per il nostro sistema immunitario, ad esempio, che li utilizza per combattere le infezioni. Quindi, il nostro organismo per funzionare correttamente deve mantenere un equilibrio tra i radicali liberi e gli antiossidanti.

Se i radicali liberi prendessero il sopravvento e non venissero eliminati dagli antiossidanti, l’organismo entrerebbe in uno stato di stress ossidativo che, se mantenuto per un periodo di tempo eccessivo, potrebbe danneggiare le strutture cellulari, ad esempio il DNA, e portare persino alla morte delle cellule.

I benefici degli antiossidanti

Oltre che a combattere i radicali liberi, gli antiossidanti hanno una funzione benefica che coinvolge tutto il nostro organismo e interessa soprattutto il processo d'invecchiamento cellulare. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), 1/3 delle malattie cardiovascolari e dei tumori possono essere prevenute grazie a un’alimentazione sana ed equilibrata, ricca di antiossidanti.

Gli antiossidanti:

  • Prevengono patologie cardiovascolari;

  • Fanno bene alla vista;

  • Rafforzano la capigliatura;

  • Rallentano l’invecchiamento cutaneo;

  • Prevengono la formazione di tumori.

Come assumere gli antiossidanti?

Possiamo introdurre nel nostro organismo sostanze antiossidanti attraverso l’alimentazione. Il mondo vegetale abbonda di frutta e verdura contenente antiossidanti, mentre i prodotti animali ne contengono in basse quantità.

È possibile aumentare l’apporto di queste sostanze benefiche anche attraverso l’assunzione di integratori alimentari.

Dosi raccomandate per trarne beneficio

Sebbene sia molto difficile stabilire una dose univoca per tutti visto che le persone hanno stili di vita e abitudini alimentari diverse, l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di assumere quotidianamente cinque porzioni di frutta e verdura di colori diversi. I colori dei prodotti vegetali, infatti, sono determinati dai diversi tipi di antiossidanti presenti in un determinato alimento.

Cibi e alimenti antiossidanti

Per mantenere un corretto apporto di sostanze antiossidanti, dobbiamo cercare di seguire un’alimentazione varia, ricca di frutta e verdura di colori diversi. Vediamo i diversi alimenti, ricchi di antiossidanti, suddivisi per colore:

  • Arancione/Giallo — peperoni, limoni, arance, mandarini, albicocche, pesche, zucca, carote;

  • Rosso — pomodori, arance rosse, fragole, ciliegie, cocomero, rape, ravanelli;

  • Bianco — cipolle, aglio, cavolfiore, finocchio, mele, sedano, porri, pere;

  • Verde — broccoli, prezzemolo, spinaci, kiwi, asparagi, zucchine, basilico;

  • Viola/Blu — melanzane, fichi, ribes, prugne, more, radicchio, susine, una nera.

Integratori antiossidanti

Assumere dosi troppo elevate di antiossidanti può presentare dei rischi per la salute e, in generale, seguire un’alimentazione corretta ed equilibrata assieme a uno stile di vita sano, dovrebbe essere abbastanza per riceverne il giusto apporto.

Tuttavia, se si hanno delle carenze vitaminiche, è possibile ricorrere all’utilizzo d'integratori alimentari antiossidanti. Questi sono ottenuti dall’estrazione di sostanze antiossidanti presenti in natura, o dalla loro sintesi.

Gli integratori presenti nel mercato hanno formulazioni piuttosto diverse. Per questo è importante rivolgersi ad un professionista della nutrizione (dietistidietologi o nutrizionisti) per capire se si ha davvero bisogno di assumere integratori e, in caso, quali.