Come prendere peso persona diabetica e allergica al nichel

Cinzia (Roma)
11 Maggio 2022
6 Risposte

Buongiorno spero che mi possiate aiutare perchè sono davvero preoccupata per la mia mamma che sta perdendo peso, dato che praticamente non mangia nulla a causa della sua allergia al nichel ed al fatto che è diabetica, quindi non può mangiare cibi ad alto contenuto di zuccheri. Mi potete dare qualche suggerimento su cosa potrebbe mangiare per prendere un pochino di peso? Aspetto con ansia i vostri suggerimenti Grazie in anticipo a chi mi risponderà.

6 Risposte dai professionisti NutriDoc

Francesco Inzerra

Salve per quando riguarda l’allegria al nichel ci sono dei protocolli in cui attraverso la scelta degli alimenti e possibile Ridurre molto bene l’assorbimento del nichel mantenendo un buon equilibrio nutrizionale . Per il diabete e l’eventuale perdita di peso occorre avere alla mano più notizie il diario clinico con tipo di diabete periodo di insorgenza tutti gli esami ematochimici .Da li e’ possibile avendo più notizie capire e darle una mano. Capire quale se l’apporto calorico e ridotto eccessivamente perché giustamente come lei dice non e facile riuscire a farla mangiare a causa dell’allergia al nichel . Posso darle un consiglio magari per mantenere un buon apporto energetico . Il latte lo yogurt e i latticini li può utilizzare la carne e il petto di pollo , l’uovo , il pesce tranne le Alici, legumi solo i ceci . Il problema riguarda le verdure la frutta e altri prodotti . Per la perdita di peso bisogna studiarci sopra sapere qualcosa in più . Cordialmente

16 Maggio 2022
Ilaria  Conte

Salve, sia l’allergia al nichel che il diabete non impediscono un corretto regime alimentare sia dal punto di vista qualitatitivo che calorico. Se la sua mamma sta perdendo peso è perché sta introducendo meno di quanto consuma nel tentativo di gestire le sue patologie. Un nutrizionista sarà in grado di fornirle un piano alimentare adeguato a basso contenuto di nichel e che tenga conto della gestione degli zuccheri.

17 Maggio 2022
Raffaella Cerroni

Salve, per prendere peso senza interferire con la glicemia, può aumentare il consumo di grassi: olio extra vergine di oliva come condimento , anche i formaggi, come alternativa a un secondo piatto, rappresentano una buona fonte di grassi.

17 Maggio 2022
Maria Massimilla

Il primo approccio è sicuramente di tipo dietetico mirato a un basso contenuto, per quanto possibile, di nichel. Pertanto è del tutto impensabile di escluderlo totalmente dall’alimentazione, visto che si trova davvero ovunque da concentrazioni più basse a quelle più elevate. Inoltre, anche a causa della variabilità di sintomi non si può oggettivamente indicare un valore soglia di assunzione massima per l’individuo. Non è possibile eliminare totalmente il nichel dall’alimentazione, ma una dieta a basso contenuto di nichel è indicata. Una volta indicati i cibi con minor quantità di nichel bisogna studiare gli esami del sangue e valori metabolici per capire anche il metabolismo in funzione del diabete e da li farsi seguire da un professionista per redigere lo schema dietetico su misura . Saluti dott.ssa MARIA MASSIMILLA

18 Maggio 2022
Rosangela Di Pasqua

Sicuramente l'allergia al nichel è una delle più complesse, quando è poi associata ad altra patologia sicuramente ci si trova difronte una situazione che va controllata e seguita con molta attenzione. Come hanno già evidenziato i colleghi esistono dei protocolli che consentono di scegliere opportunamente gli alimenti da poter consumare in caso di allergia al nichel, seppur verosimilmente impossibile da eliminare completamente è assolutamente possibile controllare entrambe le condizioni con l'aiuto mirato di un professionista che possa indicare la giusta dietoterapia da seguire. Non si scoraggi e proceda nel contattare un professionista che stabilirà la migliore strategia dietetica. Saluti

18 Maggio 2022
Emanuela Cominelli

Buonasera, se la nostra alimentazione fosse costituita soprattutto da alimenti biologici naturali e certificati, le manifestazioni allergiche potrebbero essere sensibilmente ridotte. Purtroppo questo tipo di alimentazione presenta dei limiti che risiedono in un importante costo dell'acquisto del prodotto, nella difficoltà di reperire alimenti visto anche la limitata varietà degli stessi. Quindi non potendo usufruire pienamente di un'alimentazione biologica , le persone allergiche (in questo caso al nickel) devono conoscere quali sono gli alimenti che contenendo questo metallo, potrebbero indurre reazioni Importanti. Gli alimenti che contengono nickel sono: cavolfiori, carote, funghi, spinaci, asparagi, fagioli, piselli, cipolle, pomodori, lievito di birra, cibi conservati, farine integrali, avena, aringhe, thè, birra, cacao, cioccolato, pesche, pere. Inoltre è importante anche evitare il contatto diretto con il metallo che si trova ovunque; esempio in collane, orecchini, anelli, chiusure di borse, utensili di cucina, stoviglie di porcellana, di terracotta, bottoni di metallo, maniglie dei cassetti, etc. Per cucinare, consiglio di utilizzare pentole in vetro pyrex o acquistare pentole con dicitura " Nickel free". Visto comunque, il calo ponderale rilevato e la patologia di cui è affetta sua madre, è necessario l'intervento di un nutrizionista o diabetologo che, con analisi alla mano, potrà stendere un piano alimentare appropriato che terrà conto sia del diabete che dell'allergia al nickel. Cordiali saluti. Dott.ssa Emanuela Cominelli

18 Maggio 2022
Foto {{ currentPhotoIndex + 1 }} di {{ photos.length }}
{{ photos[currentPhotoIndex].treatment.name }}