Lavoro notturno e diabete tipo 2

VE
2 Agosto 2021
3 Risposte

Ho 60 anni. Da due anni svolgo lavoro SOLO NOTTURNO come operatore fiduciario. I miei valori di glicemia tendono verso l'alto. Come merenda notturna: due frutti. Due yogurt, due confezioni di crackers bianchi senza sale in superficie... Di giorno prima di pranzo/cena prendo 1 cpr di Metformina 850... Dormo di giorno 7 ore per poter essere sveglio di notte. Come posso migliorare il mio status? Devo togliere ore di sonno per fare del moto? Ho due giorni di riposo settimanale... Grazie infinite per la disponibilità...

3 Risposte dai professionisti NutriDoc

Sarah Ferma

Buonasera, non conoscendo il quadro completo le posso dare solo alcune indicazioni, cioè: prediliga i cereali integrali (pasta, pane ecc), eviti la frutta più zuccherina (per esempio fichi, uva, banane, cachi), associ sempre una verdura ai pasti principali, si ricordi che le patate non sono un contorno ma dal punto di vista nutrizionale sono più simili alla pasta quindi non le mangi nello stesso pasto con un'altra fonte di carboidrati e le consumi lesse e fredde, per quanto riguarda lo spuntino opti per un 20g di frutta secca al posto dei cracker, infine basta anche una camminata di 30 minuti al giorno a passo veloce o 150 minuti settimanali. Spero di esserle stata d'aiuto. Dott.ssa Sarah Ferma

6 Agosto 2021
Vincenzo Marzolla

Buonasera per rispondere in modo corretto alla sua domanda bisognerebbe effettuare una consulenza a studio! Il riposo è fondamentale per mantenere dei livelli corretti di glicemia. Infatti, in caso di vita stressante la glicemia si può alzare per via della produzione di cortisolo. Inoltre, dovrebbe seguire un piano nutrizionale personalizzato basato sul suo stile di vita e sul controllo glicemico. Sicuramente l'attività sportiva è fondamentale. Una camminata di 30 minuti al giorno è importante! A presto! Dott. Vincenzo Marzolla

8 Settembre 2021
Raffaella Cerroni

Salve, per evitare picchi glicemici dal punto di vista alimentare è importante evitare i cibi che contengono carboidrati semplici ( come la frutta che contiene il fruttosio, ma anche il comune zucchero da tavola che contiene saccarosio) . Per gli spuntini è meglio quindi lo yogurt. Per i pasti principali ( pranzo e cena) se si sceglie la pasta , meglio quella integrale invece se si sceglie il riso , meglio il tipo parboiled. Il pane dovrebbe essere sempre integrale e la frutta solo a fine pasto. Verdura a volontà eccetto le patate che hanno un indice glicemico elevato Nel suo caso, con i turni notturni , opterei per un panino integrale e yogurt quando non può portarsi un piatto pronto da casa. L'attività fisica è importante ma se non riesce a praticare sport per mancanza di tempo, può aumentare gradualmente i passi giornalieri magari utilizzando un contapassi per monitorare l'andamento quotidiano. Spero che questi piccoli suggerimenti di base possano essere utili per migliorare il suo quadro clinico . Dott.ssa Raffaella Cerroni

9 Settembre 2021
Foto {{ currentPhotoIndex + 1 }} di {{ photos.length }}
{{ photos[currentPhotoIndex].treatment.name }}