Modifiche salvate

Perdita muscolo durante dieta

Giovanni (Piacenza)
16 Gennaio 2023
10 Risposte

Buonasera, avrei qualche domanda riguardo alla perdita di massa muscolare durante la dieta. Parto spiegandovi la mia situazione: da circa 3 mesi ad oggi ho iniziato una dieta ipocalorica (peso iniziale 82kg). Sono andato da un dietista che ha organizzato il piano alimentare, e al contempo ho iniziato a cercare un personal trainer (trovato dopo 3 settimane dall'inizio della dieta). Dopo circa 30 giorni dall'inizio della dieta sono andato alla visita di controllo. Risultava una perdita di muscolo doppia al grasso (2kg di muscolo persi contro 1kg di grasso). La perdita di muscolo mi sembrava normale in quanto per almeno 20 di quei giorni non avevo fatto attività fisica. Dopo 50 giorni dalla prima visita di controllo ho avuto la seconda visita di controllo. A questo giro risultavano persi 1,2kg di muscolo contro 1kg di grasso. La perdita di muscolo mi è sembrata anomala, soprattutto considerato che il muscolo perso era maggiore del grasso perso, e che mi sono allenato circa 5 ore settimanali facendo sia cardio (circa 1h20 a settimana) che sollevamento pesi. Confrontandomi con il personal trainer, si è avanzata l'ipotesi che stessi assumendo troppe poche proteine: - Facendo i conti di una giornata tipo ne assumo circa 60g, alcune volte qualcuna in più alcune volte qualcuna in meno. Questi sono gli alimenti a cui faccio riferimento in una mia giornata tipo (ovviamente ci sono sostituti per ognuno con diverse grammature): 150g di latte parzialmente scremato, 25g bresaola, 10g parmigiano, 200g petto di pollo Non ci sono altri alimenti a contenuto proteico nella giornata. Passo alle domande: Il mio rapporto tra muscolo perso e massa grassa persa è normale o anomalo? Quale sarebbe un eventuale rapporto accettabile? Assumo sufficienti proteine?

10 Risposte dai professionisti NutriDoc

Marialetizia Latella

Gentile Giovanni, proverò a rispondere alle tue domande in modo ordinato. Perdere così tanto muscolo è anormale in condizioni fisiologiche e quindi di salute. Potrebbe essere accettabile perdere mezzo chilo o al massimo 1 chilo al mese se la perdita di peso è consistente e soprattutto se avviene velocemente. Facendo un paio di somme In 50 giorni hai perso circa 5 kg, di cui i primi 3 kg in assenza di attività fisica, poi altri 2 kg. Quindi la perdita di peso è stata media ma nonostante tutto ha intaccato in modo consistente la massa magra (liquidi + muscolo). Per valutare se la quota di proteine totali della dieta sia sufficiente devi valutare anche che vi contribuiscono le proteine degli alimenti di origine vegetale (es. 100g di pasta contengono circa 10.8 g di proteine), quei 60 g da te riferiti se fossero totali (vegetali + animali) sarebbero sicuramente insufficienti. Sicuramente un'ipocalorica + allenamenti in palestra per 5h/settimana richiedono un aumento della quota proteica per sostenere il muscolo. Potrebbe quindi trattarsi di una dieta non equilibrata per le tue esigenze. Ovviamente ci tengo a specificare che la mia risposta si affida alle informazioni che ci hai fornito, le quali sono molto riassuntive della tua situazione. Per analizzarla bene sarebbe utile una consultazione o una visita. Spero di esserti stata utile. Marialetizia Latella

17 Gennaio 2023
Lucia Pone

Salve,le rispondo in modo sequenziale ai quesiti posti:dato che probabilmente,stara seguendo un regime ipocalorico ed svolgendo palestra fini al dimagrimento,il rapporto massa magra/grassa è anomalo,in quanto in tal condizione, per fare ricomposizione corporea,sarebbe necessario che il magro restasse uguale e il grasso scendesse e/o il grasso si riducesse in modo significativo rispetto al magro,e no viceversa come nel suo caso,di conseguenza,concordo con l'ipotesi del suo personal trainer riguardo all'assunzione proteica inadeguata.Sulla base di quanto detto,bisognerebbe rivedere la dieta basandola sul tipo di allenamento e biotipo morfologico al fine di garantirle i risultati attesi.Resto a sua completa disposizione.Saluti,Dott.ssa Lucia Pone

17 Gennaio 2023
Valentina Pavone

Caro Giovanni, per rispondere alle tue domande occorre avere qualche informazione in più. Per poter avere un quadro completo di quella che è la tua condizione sarebbe utile una consulenza o una visita. Per la quota di proteine giornaliere assunte, se fossero realmente 60g sarebbero sicuramente insufficienti, a maggior ragione se ti alleni. Ma come anticipato dalla collega, occhio alle proteine nascoste! è probabile che nel conteggio tu non le abbia calcolate. Porrei anche attenzione al tipo di allenamento che segui, a volte col cardio si perde massa magra. Resto a disposizione, Dott.ssa Valentina Pavone

17 Gennaio 2023
Ilaria  Conte

Salve, Consiglio di parlarne con il nutrizionista. Sicuramente la quantità di muscolo persa è eccessiva ma è sicuro che si tratta di muscolo e non di massa magra in generale FFM in cui rientrerebbe anche l’acqua? La quota proteica non si valuta solo sugli alimenti di origine animale ma anche alimenti vegetali: pasta, pane, legumi ecc… . Ponga queste domande al suo dietista, sono sicuro che le risponderà! Saluti

18 Gennaio 2023
Jeanne Lai

Buongiorno, Considerando le informazioni fornite, la quantità di proteine sembra essere non sufficiente a sostenere il muscolo e la massa magra, considerando anche i suoi allenamenti. Consiglio una consulenza in cui sia anche prevista l’impedenziometria (non solo la bilancia impedenziometrica) in modo da avere una valutazione più accurata, qualora già non l’avesse fatta, per poi rivalutare le quantità e gli equilibri tra i macronutrienti

18 Gennaio 2023
Adriano Tribuzio

Salve, ho una domanda da porre a cui spero mi dia una risposta... con che cosa le ha misurato il collega la massa magra e grassa? Che lo strumento che viene usato per analizzare la composizione corporea un qualcosa non ottimale o con una grande percentuale di errore possiamo avere risultati sfalsati o comunque che possono essere fuorvianti. Sicuramente una cosa che posso dirle che 60g di proteine per uno di 80kg che si allena e che è in calo peso sono poche, proprio per il fatto che rischiamo di avere una perdita muscolare per compensare le grandi richieste che il corpo fa a seguito dello sforzo fisico che sta facendo. In genere si cerca di stare sui 2g di proteine ogni kg di peso (nel suo caso circa 160g di proteine) che vanno gestite nell'arco della giornata e soprattutto anche in relazione agli allenamenti che fa. Quindi provi a parlare con il dietista che la segue e provi a farsi alzare gli apporti proteici della dieta in modo tale da coprire la potenziale perdita di muscolo (che dovremmo comunque notare con una perdita di forza negli allenamenti) Se ha bisogno di aiuto e/o se vuole un aiuto può contattarmi quando vuole Buona giornata

18 Gennaio 2023
Andrea Trionfera

Buongiorno, confermando quanto scritto dai miei colleghi, la quota proteica è (ad occhio) insufficiente. Mi concentrerei, però, anche sull'attività fisica. Passare da una condizione di sedentarietà (è quanto ho dedotto dal suo resoconto. mi corregga se sbaglio) all'allenamento in sala pesi + 1h e 20m di cardio a settimana potrebbe essere stato "troppo". Di norma in un percorso di dimagrimento si inizia con il giusto deficit calorico + allenamento contro resistenza. Dopodiché, quando necessario, si "gioca" anche la carta del cardio. Questo in linea molto generale, mi preme sottolinearlo. Un consiglio: quando si affida contemporaneamente ad un professionista della Nutrizione e ad un Personal Trainer, si accerti che i due dialoghino e si confrontino fin da subito.

18 Gennaio 2023
Lucia Luccarini

Buongiorno Giovanni, concordo con quanto detto dai colleghi, anche se mi sentirei di aggiungere che sarebbe utile visionare l’esame bioimpedenziometrico, che credo abbia eseguito per poter avere questo tipo di valutazione (molto spesso i dati possono apparire diversi da come sono). Inoltre nel calcolo dei macronutrienti andrebbero considerati anche gli “obbiettivi” di ognuno (ipertrofia, definizione etc) e la costituzione (morfotipo). Credo sia importante uno scambio tra professionisti, in questo caso dietista e pt. Un saluto e buon lavoro

18 Gennaio 2023
Francesco Inzerra

Occorre analizzare il caso con i dati alla mano e sopratutto occorre capire se ha gatto una bioimpedenziometria segmentale . Le diete ipocaloriche fatte in un certo modo possono determinare sarcopenia in seguito alla proteolisi e liberazione di alànina glutammina asportato e catabolismo degli aminoacidi ramificati . Spesso si verifica con le diete chetogeniche . Quindi la risposta al problema non possibile solo analizzando tutto il protocollo

18 Gennaio 2023
Federica Ascione

Salve giovanni, perdere un poco di massa magra è pure accettabile ma troppa no, sicuramente l’introito proteico è troppo basso, se questo diventa giusto almeno di 1 gr per kg di peso allora la massa magra non verrà intaccata!

18 Gennaio 2023
Foto {{ currentPhotoIndex + 1 }} di {{ photos.length }}
{{ photos[currentPhotoIndex].treatment.name }}