Spuntino o digiuno pre allenamento thai boxe

Giuseppe (Ancona)
26 Gennaio 2022
11 Risposte

Salve, frequento un corso di thai boxe alle 8 di sera tre volte a settimana. Ho cercato in tutti i modi di fare uno spuntino leggero pre allenamento (circa tre ore prima quindi alle 5) che mi potesse dare energia durante l' allenamento tipo una mela o una banana ma spesso mi capita di sentire ancora la digestione non terminata durante l' allenamento che di conseguenza mi fa sentire fiacco stanco e senza forze... con un semplice frutto tre ore prima! Premetto che pranzo circa a mezzogiorno e mezzo con 120g di pasta integrale misti a legumi 200g. Cosa mi consigliate data la problematica? Sono arrivato addirittura ad allenarmi senza nessuno spuntino quindi solo con il pranzo fatto praticamente sette ore prima e va un po' meglio...non sia giusto proseguire su questa linea allenandomi a digiuno da sette ore

11 Risposte dai professionisti NutriDoc

Claudio Frusone

Ciao Giuseppe, premettendo che dare un consiglio del genere senza conoscere la sua situazione attuale alimentare e fisica, e quindi i suoi fabbisogni, non sia proprio il massimo e potrebbe addirittura essere sbagliato, cerco di fare chiarezza su alcuni punti. L'optimum di gestione pre workout per un'attività intensa come quella della box sussiste solitamente nell'utilizzo e composizione di uno spuntino circa 2 ore prima, con carboidrati a lento rilascio, proteine e grassi buoni. Spesso si cade ad esempio nella scelta di un piccolo panino farcito con affettato magro, o con una barretta bilanciata. Il mio consiglio, in casi di questo genere, è sempre quello di rivolgersi ad un professionista, così da vedere se questa cattiva digestione sia dovuta ad una casistica particolare. Non le nascondo che ho atleti che prediligono allenarsi a digiuno (non è assolutamente un problema, la soggettività ne fa da padrone ed ascoltare il proprio corpo è fondamentale in queste situazioni), indi per cui vorrei cercare anche in questa maniera di sfatare il mito dei "5 pasti al giorno obbligatori". Per concludere: - farei delle prove cambiando composizione degli spuntini - cercherei un professionista che possa assisterla nella composizione di un piano che, se decidesse di optare per "allenamento a stomaco vuoto" riesca a sopperire negli altri pasti alle esigenze nutritive in cui va incontro. Spero di esserle stato d'aiuto, un caro saluto Dr. Claudio Frusone, Biologo Nutrizionista

1 Febbraio 2022
Francesco Inzerra

Nel tuo caso la mela e la banana probabilmente ti creano difficoltà digestive . Non conosco il tuo diario giornaliero. Dato che i carboidrati ti servono per ripristinare le scorte di glicogeno sia dopo l’allenamento , e sono utili prima di affrontare un impegno agonistico , vado direttamente al pre allenamento prova con integratori a base di maltodestrine permettono di ripristinare le scorte di glicogeno .

1 Febbraio 2022
Lorenza Romano

Buonasera Giuseppe, a mio parere 3 ore prima è un po’ troppo presto. In linea teorica il pasto/spuntino pre allenamento è meglio farlo un paio d’ore prima. Ti consiglio inoltre un giusto mix tra carboidrati semplici e complessi per avere la giusta copertura durante tutto l’allenamento. Conosco bene il tuo sport perché pratico Kick Boxing e Muai thai e personalmente mi trovo bene con pane e marmellata o pane e miele anche un’oretta - oretta e mezza prima. Sconsiglio di allenarti a stomaco vuoto, perché se in determinati casi può aiutare a consumare più grassi, negli sport da combattimento è inutile e anzi controproducente.

2 Febbraio 2022
Sandra Greco

Buongiorno Giuseppe, eviti il pranzo con pasta integrale e legumi nei pasti antecedenti l’allenamento, opti per pasta lunga tipo spaghetti e comunque sempre al dente con una proteina tipo fesa di tacchino o bresaola o albumi strapazzati e un filo di olio extravergine d’oliva. Il pasto pre allenamento deve essere effettuato sempre 2 h prima. Può optare per una fetta di pane di semola di grano duro sempre tostato con burro di arachidi o con albume strapazzato oppure con un frutto a basso indice glicemico accompagnato sempre da una proteina tipo grana stagionato oppure un paio di fette di fesa o bresaola. Verifichi anche il suo stato di idratazione, una carenza idrica potrebbe conferire problemi digestivi. Restano ovviamente consigli generici non conoscendola personalmente. Nello sport è fondamentale trovare un nutrizionista che si occupi proprio di tale branca. Cordialmente, Sandra Greco

2 Febbraio 2022
Lucia Luccarini

Salve Giuseppe concordo con i colleghi riguardo al fatto che sarebbe necessario conoscere meglio la situazione fisica e nutrizionale, al di là di questo mi sentirei di consigliarle di provare con degli integratori specifici pre-work out in forma di gel che non “appesantiscono” l’apparato gastrointestinale.

2 Febbraio 2022
Emanuele Veronese

Sarebbe meglio valutare la situazione generale, lo stato fisico e dell'apparato digerente ed un'eventuale anamnesi.... ma visto che questi dati non li abbiamo a volte un piccolo introito di carboidrati in miscela in forma liquida (sport drink) può risolvere queste problematiche che spesso sono dovute ad accumuli di stress (ad esempio finisco di lavorare mi mangio un frutto in auto mentre vado in palestra potrebbe portare disturbi digestivi) questo generalmente non accade con gli sport drink che possono essere assunti prima durante e soprattutto nell'immediato post allenamento...... buon allenamentoe

2 Febbraio 2022
Anna Magrino

Buongiorno, parlo non conoscendo nulla di lei. Quindi è do in generale. Tutta quella pasta a pranzo più i legumi mi sembra di essere esagerata e troppo lontana dall'allenam enti. Prediligere un pasto completo pasta o riso o cereali e ub secondo di carnrme o pesce Co verdura. Visto che l'allenamento è alle 20 uno spuntino - merenda mi sembra d'obbligo, come un panino con affettato o con crema di nocciola o arachidi e 30 g di frutta secca. Entro mezz'ora dall'allenamento uno yogurt greco con sem di calapa e proteine whey. Ci si allena a digiuno se sovrappeso o obesi. In caso di normopeso o sottopeso ( e non è raro tra gli sportivi) bisogna assolutamente mangiare. È importante conoscere la propria composizione corporee quando si fa sport e vere prima, durante e dopo per la giusta idratazione. A disposizione

2 Febbraio 2022
Giuseppe Zorza

Buongiorno Giuseppe, il disturbo digestivo che descrive (rilevante anche solo con una mela assunta ore prima) se non occasionale, suggerisce un approfondimento sul suo stato di salute generale e in seconda battuta, sulle sue abitudini alimentari. Può essere anche solo un disturbo funzionale ma è meglio controllare prima di dare qualsiasi consiglio alimentare. Dr.Giuseppe Zorza - medico nutrizionista

2 Febbraio 2022
Fabiana  Contri

Salve Giuseppe, sono d'accordo con il mio collega medico, sicuramente lo stomaco appesantito per un frutto potrebbe nascondere qualche problematica gastrica .....magari una piccola ernia iatale, la frutta specie se mangiata con la buccia in questi casi può essere difficoltosa da digerire. Concordo con chi ha segnalato l'eccessiva quantità di carbo a pranzo 120 di pasta con i legumi (anche questi con la buccia ....stesso problema gastrico) sono pesanti da digerire. In genere il pasto ideale è una pasta non integrale con un semplice condimento es pomodoro e olio e una proteina un bel petto di pollo. Se non deve perdere peso lo spuntino pre allenamento è vivamente consigliato gli sport drink anche in gel di frutta sono una bella soluzione così come le maltodestrine (che si trovano anche o nelle bibite o in compresse da sciogliere in bocca) ma ad esempio anche un succo di frutta allungato nella stessa acqua che beve mentre si allena è un'ottima strategia per dare zuccheri a rapido assorbimento che brucerà durante lo stesso allenamento. Dr.ssa Fabiana Contri - medico nutrizionista

2 Febbraio 2022
Rosario Lupo

Buonasera Giuseppe, guardi lo spuntino prima dell'allenamento è molto importante. Se il suo scopo sarebbe anche quello di perdere massa grassa (da valutare come indicato dai colleghi da un'opportuna visita) potrebbe evitre di fare lo spuntino concentrando quelle Kcal a pranzo. Ma se è normopeso non è necessario fare questa operazione e anzi lo spuntino gli garantirebbe i nutrienti necessari, in primis i carboidrati per supportare la sua funzione muscolare dato che poi si ha la deplezione del glicogeno durante l'allenamento e infatti dopo dovrà fare l'opportuna ricarica nel post workout. Il frutto potrebbe andar bene come merenda, può mangiare anche yogurt intero (es. fage) , cioccolato fondente, parmigiano reggiano o anche la frutta secca. Come frutta eviti magari questa che lei ha indicato perchè mela e banana sono molto zuccherine, se vuole potrebbe mangiarle a fine pasto serale per ricaricare le scorte di glicogeno. Piuttosto si concentri su ananas (fluidificante) e aiuta anche la definizione corporea, kiwi o qualche arancia o una piccola spremuta. Per pranzo il problema indicato probabilmente è legato ai legumi che sono fermentescibili, le consiglio prima di cucinarli di passarli nel passaverdure o decorticati e mi raccomando lunga cottura! Rimango a disposizione per ulteriori chiarimenti. email: rosario.luponutrizionista@gmail.com cell:3773439898 Saluti Dott. Rosario Lupo

2 Febbraio 2022
Maria Pia Muli

Buonasera Giuseppe, non conosco la sua composizione corporea quindi i miei suggerimenti non tengono conto della eventuale necessità di una rimodulazione della composizione corporea. In linea di principio sono d'accordo con quanto detto dalla maggior parte dei colleghi di ridurre l'apporto di fibre nel pasto del pranzo, sostituendo l'integrale con pasta o riso bianchi con un condimento semplice a base di verdure di stagione (no soffritti tanto per intenderci) + una fetta di carne o pesce cotte in maniera semplice e un apporto moderato di verdura cotta o cruda di stagione con un condimento a base di olio e.v.o. a crudo. Cruciale mi sembra lo spuntino, da consumare almeno 2 ore prima. In alcuni soggetti con qualche problema digestivo la scelta della frutta può non essere l'ideale, quindi consiglio un pezzetto di parmigiano reggiano di almeno 24-30 mesi di stagionatura con un cucchiaino di miele grezzo, oppure un piccolo panino con della bresaola. Infine è fondamentale l'idratazione, che dovrà essere gestita in maniera oculata. Le consiglio di bere fino ad un massimo di 45 minuti prima dell'attività fisica, per evitare fastidiosi rigurgiti durante l'allenamento e assumere liquidi solo a piccoli sorsi durante lo stesso. Disponibile per eventuali ulteriori chiarimento fornisco i miei riferimenti: mariapmuli@yahoo.it, cell.: 3355734062. Maria Pia Muli Cordialmente

2 Febbraio 2022
Foto {{ currentPhotoIndex + 1 }} di {{ photos.length }}
{{ photos[currentPhotoIndex].treatment.name }}