Aumento peso alla fine dell'allattamento

Maria (Vicenza)
6 Luglio 2022
9 Risposte

Buonasera, Vi contatto per capire quali potrebbero essere le motivazioni per cui a 3 mesi dalla fine dell'allattamento della mia bimba che ora ha 19 mesi, ho acquistato 3,5 kg e un sacco di cellulite. Pratico pilates per 1 ora 2 volte a settimana, ho diminuito l'apporto calorico e aumentato la quota proteica .. ma purtroppo non ho nessuna soddisfazione. La tiroide è a posto.. può essere che sia in parte anche un discorso di assestamento ormonale( prendo la pillola)? Vi ringrazio

9 Risposte dai professionisti NutriDoc

Lucia Luccarini

Buongiorno Maria, sicuramente i nostri profili ormonali incidono parecchio sul nostro metabolismo (in particolare gli estrogeni). Consideri anche che un taglio calorico e un aumento della quota proteica spesso non costituiscono una soluzione efficace; dal metabolismo proteico si producono dei metaboliti che possono accumularsi nel sottocutaneo. La passeggiata, o meglio la stimolazione plantare derivante dalla passeggiata, potrebbe facilitare una migliore attivazione del sistema linfatico e quindi contribuire a ridurre la cosiddetta cellulite che è una questione ben più articolata di quello che si possa pensare. Un caro saluto

6 Luglio 2022
Giusi Anna Varriale

Salve Maria. Di sicuro l'assetto ormonale può incidere. Le consiglio di rivolgersi ad un professionista per farsi seguire nel suo percorso, in quanto un aumento della quota proteica e una riduzione delle calorie "fai da te" in realtà può peggiorare solo la situazione. Saluti.

6 Luglio 2022
Francesco Inzerra

L’effetto degli ormoni estrogeni durante la gravidanza crea un aumento della crescita del tessuto adiposo non accompagnato dalle fibre collagene ciò crea degli spazi con lassita’ del derma che si riempie di liquido , e naturalmente un problema ormonale che influisce sui liquidi e massa grassa , nel frattempo le consiglio di eseguire una bio impedenziometria segmentale per valutare il rapporto tra acqua extracellularw e intracellulaire assieme alla concentrazione di massa grassa su ogni segmento corporeo . Dopodiché un piano alimentare adeguato che possa in qualche modo riequilibrare il tutto .

6 Luglio 2022
Claudia Troiani

Buongiorno Maria, è possibile che l'assestamento ormonale incida sull'aumento di peso. La restrizione calorica e l'aumento della quota proteica, soprattutto se "fai da te", potrebbe in realtà anche peggiorare la situazione per cui le consiglio di farsi seguire da un professionita. Può essere utile associare al pilates anche delle camminate a passo sostenuto, utili anche per riattivare la circolazione e contrastare la cellulite. Un caro saluto.

6 Luglio 2022
Ilaria  Conte

Cara Maria, Il quadro ormonale può influenzare il metabolismo, inoltre non è detto che una restrizione calorica “fai da te” sia efficace o si la strada giusta da intraprendere. Le consiglio di rivolgersi ad un professionista che possa elaborare un piano alimentare cucito su di lei.

6 Luglio 2022
Emanuela Cominelli

Buongiorno, oltre ai consigli già dati egregiamente dai colleghi, focalizzo l'attenzione sul ruolo svolto dalla pillola anticoncezionale. Costiuita da ormoni di sintesi, estrogeni e progestinici, viene assunta per circa 3 settimane e sospesa per 4/5 giorni affinchè si verifichi il mestruo. Nella donna in età fertile, con un ciclo mestruale di 28 giorni, generalmente intorno al 14 giorno, avviene l'ovulazione. Durante la fase ovulatoria si verifica un notevole aumento dell'ormone testosterone. Il testosterone è un ormone maschile, tuttavia è presenta anche nella donna ( sebbene con concentrazioni nettamente inferiori) ed ha notevoli conseguenze sulla salute, esempio: promuove l'integrità cognitiva, la fertilità, etc. Numerosi studi inoltre, hanno messo in correlazione il livello di testosterone nel sangue con la massa muscolare . Quindi, quando si assume un contraccettivo orale, poichè viene bloccata l'ovulazione, la quantità di testosterone prodotta è insufficiente e poichè la massa muscolare, come scritto sopra , aumenta in modo proporzionale ai livelli ematici di questo ormone, ciò potrebbe spiegare la difficoltà a mettere muscolo e raggiungere una corretta composizione corporea. Le consiglio pertanto, di incrementare i livelli di testosterone con lo sport praticando allenamenti contro resistenza ad intensità elevata ( dopo avere eseguito opportuna visitra medica e suggerisco anche con la guida di un personal trainer) o più semplicemente fare corse di velocità o sollevamento pesi. Cordiali saluti. Dott.ssa Emanuela Cominelli

7 Luglio 2022
Paola Curto

Buongiorno Maria, dal punto di vista strettamente nutrizionale per contrastare gli effetti del contraccettivo ormonale non sempre ridurre drasticamente o addirittura eliminare i carboidrati da dei risultati. Le consiglio di seguire un piano nutrizionale ben equilibrato ma soprattutto ricco di verdure e ortaggi prediligendo quelli di stagione e con effetti drenanti abbinato ad attività fisica mirata. Quest'ultima deve favorire la circolazione e per i problemi di cellulite quella che dà risultati migliori è senza dubbio la ciclette senza sforzo da fare per almeno 40 minuti al giorno. Chi ha seguito questo mio consiglio seguendo anche un piano nutrizionale equilibrato ha visto scomparire la cellulite meglio di qualsiasi trattamento.

9 Luglio 2022
Maria Massimilla

Buongiorno Maria , il quadro ormonale influisce molto dunque seguire un piano alimentare ben equilibrato e in più camminata veloce alternata con corsetta . Per quanto riguarda la cellulite , bere molta acqua e tisana detox e diuretiche x stimolare circolazione e vene Saluti Dott.ssa MARIA MASSIMILLA

13 Luglio 2022
Rosario Lupo

Buongiorno Maria, ovvimante l'assunzione della pillola apporta un'azione ormonale esterna che va a scovraccaricare già il suo metabolismo post gravidanza e post allattamento con un riassetto degli ormoni e della compisizione corporea il chè porta ad ''ingolfare'' il fegato perchè non riesce smaltire tutti questi ormoni e di conseguenza vi è accumulto di grasso sottocutaneo dove la desità dei recettori estrogenici è maggiore e nella zona trocanterica si può evidenziare la comparsa della cellulite. Bisognerebbe effettuare uno schema nutrizionale isocalorico che non le faccia ne aumentare ne perdere peso abbinato ad una sana attività fisica sia aerobica che anaerobica. Rimango a dispozione. Cordialmente Dott. Rosario Lupo, email:rosario.luponutrizionista@gmail.com, cell: 3773439898

8 Agosto 2022
Foto {{ currentPhotoIndex + 1 }} di {{ photos.length }}
{{ photos[currentPhotoIndex].treatment.name }}