Modifiche salvate

Buona alimentazione e allenamento senza risultati

Alessia (Milano)
24 Giugno 2024
14 Risposte

Ciao, sono una donna dal fisico ginoide, non seguo una dieta specifica: mangio buona parte di carboidrati (a basso IG) nella prima parte della giornata bilanciando chiaramente verdure e proteine, per cena mangio principalmente verdure e pesce o carne bianca (ogni venerdì pizza); post pasto prendo una compressa di tarassaco. Il mio lavoro è principalmente di tipo sedentario ma cerco spesso di alzarmi e fare calf di tanto in tanto; eseguo 3/4 volte a settimana un allenamento PHA. Mi mi idrato abbondantemente(1 litro e mezzo alla mattina e il resto il pomeriggio o durante l’allenamento). Il primo mese ho perso 4 chili adesso sono in stallo, voglio precisare che non è il peso a preoccuparmi: non vedo miglioramenti sulla zona inferiore (pelle poco tonica e poco distesa, ma sempre con cellulite e flaccida) e questo mi frustra profondamente. Dove sbaglio? So che dovrò sicuramente vedere uno specialista, ma speravo di ricevere qualche dritta anche tramite questo messaggio.
Ps: non bevo alcool se non in specifiche situazioni

14 Risposte dai professionisti NutriDoc

Nicolò Ferri

Buongiorno Alessia, premetto che senza un quadro più completo della situazione è difficile rispondere. Provo però a dare alcuni spunti su cui riflettere: spesso i rimedi proposti per migliorare la ritenzione idrica e/o cellulite sono bere numerosi infusi e tisane "drenanti", acquistare integratori vari spesso costosi, fare massaggi o fanghi anticellulite ecc. questi sono tutti rimedi che vanno a tamponare momentaneamente il sintomo senza risolverlo. Quello su cui si può agire per migliorare questa problematica è: bere la giusta quantità di acqua, fare attività fisica mirata e limitare il sale e i cibi dannosi. In particolare, concentrandoci sull'alimentazione, dobbiamo partire dal concetto cellulite=infiammazione. Il nostro corpo richiama acqua per spegnere o meglio tenere sotto controllo l'incendio (l'infiammazione). Come disinfiammo il mio organismo? Variando il più possibile l'alimentazione. Meno vario e più il corpo si abitua e trattiene. Ci potrebbero essere alcuni gruppi alimentari che introdotti frequentemente vadano ad infiammare l'organismo. Inoltre, sarebbe opportuno valutare anche la funzionalità intestinale. Resto a disposizione per un ulteriore approfondimento.

25 Giugno 2024
Luca Consolandi

Buongiorno Alessia! L’allenamento PHA ti ha fatto bene nel primo periodo! Ora é tempo di cambiarlo Ti serve una alimentazione specifica per avere miglioramenti; se segui una normo e il tuo peso é stabile puoi tenere la stessa dieta (io cambierei delle cose) e iniziare a fare un allenamento completamente diverso. Per la pelle devi usare integrazione specifica orale e tipica

26 Giugno 2024
Andrea Subioli

Buongiorno Alessia, c'è poco da spiegare evidentemente di un approccio diverso sia per quanto riguarda l'alimentazione che l'allenamento. L'allenamento e l'alimentazione devono essere sempre personalizzati in base alle caratteristiche fisiche del soggetto, per ulteriori approfondimenti rimango a disposizione.

26 Giugno 2024
Erika Silvestri

Buongiorno carissima! Dopo 18 anni di esperienza alimentare sulle donne quello che potrebbe andare bene per te riguarda sempre l attivazione del sistema linfatico. Devi depurare il fegato per far partire meglio i reni e drare in modo efficace : oltre a bere almeno 1 l e mezzo di acqua che consiglio alcalina ma entro pranzo- perché estroni e progesterone si equilibrato meglio anche come efficacia sul metabolismo-, togliere le solanacee (patate peperoni. ) , diminuire drasticamente le foglie verdi a clorofilla beta ( lattuga gentile) , aumentare omega 3 a cena( pesce) e togliere l innalzamento dell impatto glicemico a sera ( no carbo di un certo tipo) . Così riuscirai a MODELLARE il corpo e perdere peso dove serve andando a riequilibrare i tuoi ormoni

26 Giugno 2024
Elena Fumagalli

Buongiorno Alessia, nel suo messaggio non ha specificato l’obiettivo: perdita di peso? Ricomposizione corporea? La strategia va cucita su misura, lo dico da nutrizionista ma anche da personal trainer, bisognerebbe valutare la qualità dell’allenamento e soprattutto strutturare una programmazione personalizzata. Che lei sia ginoide è un dato abbastanza ininfluente, una programmazione ben fatta si basa su ben altri parametri e dà i suoi frutti a prescindere. Aggiungo che il corpo si MODELLA con l’allenamento e il peso/il grasso non si perde “dove serve” o dove si vuole, perché il dimagrimento localizzato non esiste. Resto a disposizione se vuole fissare una prima visita su Milano per intraprendere un percorso nutrizionale e di allenamento personalizzati, mi puó scrivere all’indirizzo dottoressaelena@biologa.info

26 Giugno 2024
Sonia Rossi

Buongiorno io ti consiglierei di fare delle analisi per verificare che non ci sia un blocco nel metabolismo e poi personalizzare dieta ed allenamento Buona giornata

26 Giugno 2024
Riccardo Comastri

Buongiorno La consulenza con uno specialista servirà appunto a fugare questi suoi dubbi, sia in termini di corretto apporto calorico che di composizione corporea, ci tengo però, DA MEDICO, a puntualizzare alcuni concetti che potrebbero aiutarla quantomeno a non farsi prendere in giro: 1 il dimagrimento LOCALIZZATO non esiste 2 la correlazione tra infiammazione e lipodistrofia localizzata ( cellulite) è un concetto destituito di ogni fondamento, alle volte mi chiedo se la fisiologia e la patologia che ho studiato sia la stessa di chi le racconta queste frottole 3 eviti di spendere soldi per tisane al tarassaco o altri tipi di integratori DRENANTI, nemmeno se le prescrivessero la furosemide (lasix) avrebbe alcun tipo di impatto sulla cellulite. Raggiunga il peso corretto sotto il controllo di uno specialista e al raggiungimento, qualora la situazione estetica non dovesse soddisfarla si metta nelle mani di un medico che si occupa di medicina estetica che saprà sicuramente consigliarle il trattamento più indicato

26 Giugno 2024
Giulia Mostini

Buongiorno Alessia :) Sono d'accordo con i miei colleghi nel dire che ogni intervento va personalizzato, quindi bisognerebbe rivolgersi a professionisti della nutrizione e a personal trainer che possano cucire su di te un percorso specifico. Non bisogna dimenticare anche che il tipo di fisico è determinato in parte geneticamente, quindi si può migliorare, ma sicuramente non cambiare del tutto la propria struttura fisica. Anche la cellulite e la ritenzione idrica in parte sono determinate a priori.

26 Giugno 2024
Fabio Medici

Salve Alessia, non entrando nel caso di specifiche terapie (massaggi, ecc.) le do alcuni consigli. ALIMENTAZIONE. Segua una dieta bilanciata rispetto ai macronutrienti, con un occhio di riguardo per le proteine (senza esagerare) e leggermente ipocalorica. ATTIVITA' FISICA. L'ideale sarebbe fare attivita' con i pesi, che sia un'attivita' allenante nel vero senso della parola, almeno 45' / 1 ora per 3 volte la settimana. L'attivita' aerobica e' ugualmente consigliata, a patto di non esagerare... Cordialmente

26 Giugno 2024
Annarita Casiere

Buongiorno se il peso è in stallo le consiglierei di seguire, sotto controllo di uno specialista, un protocollo chetogenico declinato sulle sue necessità

26 Giugno 2024
Caterina Bracchetti

Buongiorno Alessia, Inizialmente hai avuto un calo e/o un iniziale miglioramento da un punto di vista della tonicità, dovuto ad un probabile cambiamento delle tue abitudini rispetto a prima. Bisognerebbe ora rivalutare l'allenamento e regolare l'alimentazione di conseguenza (sia da un punto di vista qualitativo che quantitativo). Se vuoi possiamo analizzare insieme i tuoi fabbisogni e necessità e decidere insieme la strategia migliore; ti lascio un contatto mail: dietistacaterina@gmail.com. Buona giornata Dr.ssa Dietista Caterina Bracchetti

26 Giugno 2024
Maria Massimilla

Ciao Sicuramente farsi seguire da un nutrizionista valutando la situazione metabolica , l'attività fisica e cercando un protocollo mirato per perdere peso e mangiare sano, evitando di infiammare l'organismo . In secondo luogo saper scegliere i prodotti giusti non sempre l'etichetta porta a buon fine . Saluti Dott.ssa MARIA MASSIMILLA

26 Giugno 2024
Anna Magrino

Buongiorno Alessa, il mio consiglio è diretto. Visita nutrizionale da uno specialista che posa farti una bioimpedenziometria, analisi per controllare stato metabolico e ormaonale e poi scegli uma palestra con un bravo chinesiologo che sappia cosa consigliarti. Mai il fai da te o il consiglio di inesperti nell'integrazione e nell'attività fisica. Dott.ssa Anna Magrino

26 Giugno 2024
Rita Meloni

BUON GIORNO, le consiglio un percorso metabolico riattivante, attraverso percorso mirato personalizzato, no attività anaerobica strong, carboidrati basso indice glicemico a cena la settimana prima del ciclo e una low carb gli altri giorni. Controlli glicemia, insulina, TSH e cortisolo sierico . Cordialmente Drssa Rita Meloni Verona

4 Luglio 2024
Foto {{ currentPhotoIndex + 1 }} di {{ photos.length }}
{{ photos[currentPhotoIndex].treatment.name }}